Alla scoperta della storia di Roma

Alla scoperta della storia di Roma

Le prime tracce di urbanizzazione a Roma risalgono al X secolo a.C. e nei secoli successivi nacquero sugli attuali colli romani molti villaggi che vennero man mano collegati l’un l’altro con la creazione delle prime infrastrutture e con l’ampliamento degli insediamenti abitativi. Molti storici fanno coincidere la fondazione di Roma con la nascita della prima necropoli sull’Esquilino nel VIII secolo a.C. La data ufficiale della fondazione di Roma è comunemente considerata il 21 aprile del 753 a.C., giorno che fu fissato da Marco Terenzio Varrone, scrittore e militare romano autore della “Storia della letteratura latina” (78 – 31 a.C.).

shutterstock_222999430La conquista della Britannia

In breve tempo Roma divenne una delle più grandi potenze militari ed economiche del mondo. L’espansione di Roma in Europa cominciò con Giulio Cesare, che nel 55 a.C. si spinse nel territorio britannico partendo dalla Gallia. Cesare instaurò una rete di comunicazioni e commercio con le popolazioni britanniche che aprì la strada alla successiva conquista di quei territori, iniziata per mano dell’Imperatore Claudio nel 43 a.C. Ancora oggi molte città ospitano tracce dei maestosi monumenti e delle infrastrutture costruite dai romani. Gli italiani si sentiranno a casa studiando in una delle prestigiose università britanniche. Cerca subito come conseguire una laurea in medicina nel Regno Unito.

Il Sacro Romano Impero

Una delle epoche più floride di Roma dopo l’età imperiale è quella che ebbe inizio nell’anno 800 d.C., quando Carlo Magno, sconfisse l’ultimo re longobardo Desiderio, incoronato da papa Leone III imperatore del Sacro Romano Impero. Appoggiata dalla Chiesa Roma visse una vera e propria rinascita: vennero restaurati gli antichi acquedotti e le mura romane, le chiese e i santuari cristiani, venne costruito un argine sul Tevere e sorsero meravigliosi palazzi in grado di competere con quelli della capitale bizantina, Costantinopoli. Nel XVII secolo il governo cittadino tornò a rendersi indipendente dal papato e dalle famiglie nobiliari istituendo nuovamente il Senato romano.